ADDIO AL GRANDE MATTATORE

Le nuove generazioni dovrebbero conoscere chi era Gigi Proietti. La rete è piena di registrazioni, clip, spezzoni di teatro, cinema e televisione che hanno come protagonista uno dei più grandi attori della storia teatrale italiana. Rimaniamo orfani, ancora una volta, di un talento. L’ attore, regista e drammaturgo è scomparso nel giorno del suo compleanno.

Cinismo romano stemperato nella battuta, autoironia, un vero mattatore che passa dalla musica alle celebri macchiette di Petrolini, per arrivare a Shakespeare in una carriera lunghissima e straordinaria.

“Ringraziamo Iddio, noi attori abbiamo il privilegio di poter continuare i nostri giochi d’ infanzia fino alla morte, che nel teatro si replicano tutte le sere” confessava Gigi Proietti.

Questo nostro brevissimo ricordo vuole essere un invito per le giovani generazioni a scoprire pezzi di storia del teatro e della televisione, perchè farlo rende senza dubbio migliori. Scoprire l’ improvvisazione, l’ autenticità, capire un talento come quello di Proietti eleva l’ intelletto…per cui buona navigazione in rete alla scoperta del suo genio.

Grazie Maestro !!