Carine Roitfeld, l’irriverente della moda Fashion icon, visionaria dello stile, irriverente provocatrice. Ecco chi è la stilista e iconica ex direttrice di Vogue Paris.

Carine Roitfeld ha quello stile rock chic, quell’approccio irriverente mischiato a un’ottima educazione borghese, quel coraggio di portare avanti le sue scelte seguendo semplicemente il suo istinto che hanno reso lei e la sua estetica audacemente sensuale un’icona a tutto tondo. Della moda e non solo. Anche se, a ben guardare, è stato proprio il fashion il suo campo d’espressione prediletto.

Esplosa nei primi anni Novanta grazie all’incontro con Mario Testino, ha messo al servizio della sua visione lontana dai canoni e dalla paura di osare uno dei magazine più blasonati, Vogue Paris, trasformandolo nella Bibbia dello stile contemporaneo.

Ma non si è fermata qui. Ha collaborato con le maison più prestigiose ed è stata pigmalione di talenti quali Riccardo Tisci e Joseph Altuzarra e ha segnato un’intera epoca con quel suo erotic chic, nato dalla feconda collaborazione e amicizia con Tom Ford.

Ha imposto mode e tendenze. Ha amato ed è stata riamata dai creativi più celebri e quel suo sguardo sarcasticamente elegante puntato sul mondo l’ha resa musa, in primis di se stessa, e poi di un’intera epoca. Quella attuale.

Perché Carine Roitfeld è un personaggio iconico la cui creatività smisurata, diretta emanazione di una fantasia prolifica, non ha mai conosciuto limiti, esplodendo in ogni campo in cui si è misurata firmandolo in maniera indelebile e assolutamente riconoscibile.

Tutto questo e anche di più senza aver mai avuto bisogno dei canonici studi fashion, ma semplicemente facendo tesoro degli stimoli, soprattutto familiari, e delle esperienze condite con il tratto coraggioso della sua personalità. Perché prima ancora di esser stata notata, appena adolescente, da un fotografo per le strade di Parigi, Carine Roitfeld aveva respirato moda e cultura da sempre.

Ma in un’accezione più ampia, la stessa che le ha insegnato a spalancare gli occhi sul mondo e a non temere mai di essere sé stessa. Irriverente. O meglio, l’irrévérencieuse.