E SE LA SCINTILLA DEL VERO AMORE FOSSE FANTASCIENZA?

Ci hanno sempre detto che quando incontri la persona giusta senti le
farfalle nello stomaco e scoppiano scintille di passione.

E se vi dicessi che l’incontro perfetto sia anche una questione di
matematica e algoritmi?

Definizione – L’intelligenza artificiale è una disciplina che appartiene
all’informatica che studia le metodologie pratiche e teoriche per la
progettazione di sistemi hardware e software capaci di fornire
prestazioni che sembrerebbero essere pertinenti all’intelligenza
umana.

La risposta esiste davvero e si chiama Kellify, una science startup
genovese. In un’intervista online ho sentito parlare di questa azienda e
naturalmente mi sono incuriosita.

Immaginate un futuro in cui esisteranno modelli di intelligenza
artificiale capaci di vedere e catalogare ogni immagine come un
insieme di forme, colori e spazi. Poi immaginate algoritmi creati
proprio da Kellify capaci di catturare tutti i segnali, anche piccoli che
portano l’essere umano ad accettare o rifiutare quelle forme, quei
colori, quegli spazi. Incredibile no?

Questo processo è applicabile anche nel campo degli incontri online in
quanto l’intelligenza artificiale può individuare caratteristiche
estetiche che portano alla persona con caratteristiche adatte alle
nostre.

Quanti di voi hanno provato almeno una volta nella vita ad utilizzare
Tinder, Bumble oppure Tan Tan? Applicazioni.
Se ci pensate un attimo queste applicazioni sono incentrate sulle
immagini di persone che potete selezionare in base alla passione che
trasmettono ed al tempo di switch.
Proprio qui entra in gioco il sistema di Kellify, il quale individua
esattamente tutto ciò che colpisce il nostro occhio ed il nostro cuore.

La cosa che mi ha colpito maggiormente è che questo sistema
artificiale funziona in tantissimi altri campi ed è in grado di prevedere
traiettorie, trend e liquidità future.

Dopo aver scoperto questo mondo complicato ma affascinante vorrei
lasciarvi alcune domande sulle quali riflettere:
Si dice che il vero amore arriva quando non ci si aspetta nulla, ma se
qualcosa di più grande di noi ci porta a scegliere, dov’è l’emozione del
“non aspettarsi nulla”?
E’ possibile sentire la chimica, i piccoli gesti e l’amore in digitale,
secondo voi?

Ezra Pound disse “Ci può essere emozione senza molta intelligenza,
ma non vi è intelligenza senza emozione”. Preferite il piacere del
dialogo, dello scambio e dell’emozione pura oppure l’attesa dei
messaggi e l’emozione degli allegati?

Sarah J Jones.