Fay: la moda dell’autunno testata in Islanda.

I fratelli Diego e Andrea Della Valle hanno voluto che le giacche di Fay Archive fossero indossate da uomini che hanno scelto di confrontarsi con una natura selvaggia e contrastante come quella dell’Islanda.

«Passione, resistenza e autenticità», come sottolineano i fratelli Della Valle ricordando le origini del brand americano e quella loro avventura cominciata nella prima metà degli Anni ’80, quando erano negli States per studio e lavoro. Convinsero la famiglia a comprare il marchio E.A. Fay ispirato da un’unica giacca, quella usata dai pompieri del Maine.

Divenne uno stile urbano che va oltre le tendenze, riconoscibile grazie ai dettagli che la rendono anche pratica, i ganci galvanizzati, il canvas di stampo americano, il bordo manica in cuoio, il colletto in velluto a coste larghe… Intanto la moda ha bisogno di sintesi e verità.

Nel 2019 nasce il progetto Fay Archive che vuole portate in superficie il Dna del brand legato all’abbigliamento all’aperto dei firefighters. Viene affidato ad Alessandro Squarzi, esperto di outdoor con un archivio di 6.000 pezzi.

La divisa, mai così emulata e ambita, è il simbolo di uno stile di vita più semplice e di sostanza. Come ricorda Michele Lupi, responsabile progetti speciali per il gruppo Tod, i Parchi di New York, nel 2020, nonostante il lockdown, hanno registrato un record di visitatori di 78 milioni, uno in più rispetto al 2019. Con un picco di vendite di sacchi a pelo, tende e biciclette.