Fiere di moda, si riparte il primo luglio. Dal Governo indicazioni per la programmazione dei saloni in presenza.

Anno disastroso per le fiere. Secondo Aefi (Associazione Esposizioni e Fiere Italiane), dal primo marzo 2020 al 31 marzo 2021 le fiere hanno lavorato soltanto 53 giorni, con un conseguente calo complessivo di fatturato di circa l’80 per cento rispetto al 2019. Un tracollo per il settore, nonostante l’avvio delle formule digitali per consentire un margine di continuità.

Ma i segnali di ripartenza sono arrivati: il Governo ha confermato la ripresa delle fiere in presenza a partire dal primo luglio. Un annuncio, quello fatto ieri, 16 aprile, durante una conferenza stampa del presidente Mario Draghi e del ministro della salute Roberto Speranza, che dà quindi il via libera alla possibilità di tenere l’edizione estiva dei saloni di moda internazionali, uno su tutti, la “triade” di Pitti  con l’Uomo, il Bimbo e i Filati, con un segnale di speranza per tutto il comparto. Come ha sottolineato lo stesso ministro Speranza: “Abbiamo un calendario per le riaperture, c’è una road map che ci accompagnerà, per esempio dall’1 luglio possiamo immaginare le attività di natura fieristica. Ci sono fiere particolarmente importanti e già alcune si svolgeranno nel mese di luglio”.

Le manifestazioni di Pitti erano state annunciate a partire dal 15 giugno, ma nei giorni scorsi gli organizzatori avevano anticipato la possibilità di far slittare le tre manifestazioni a luglio, in caso di un via libera da quel mese. E così è stato.

Soddisfazione da parte di Claudio Marenzi, presidente di Pitti Immagine. “Intorno a Pitti e alle fiere della moda abbiamo sentito una forte e consapevole mobilitazione – ha dichiarato il manager –. Abbiamo adesso una grande responsabilità sulle spalle, ma confidiamo in una risposta positiva da parte delle aziende e dei compratori italiani ed esteri. Da oggi qui a Pitti Immagine intensificheremo ancor di più il lavoro per realizzare la migliore edizione possibile dei nostri saloni. A breve comunicheremo le nuove date”.

Con la certezza della ripartenza a luglio, nei prossimi giorni saranno con tutta probabilità annunciate le date delle principali kermesse di moda come Milano Moda Uomo (prevista per giugno), Milano Unica e, a settembre, Mipel, Micam Milano, The One Milano, Lineapelle e Filo.