Il nude è il colore moda per la Primavera/Estate 2022: come indossarlo e come abbinarlo

Beige, nudo o color carne: tra i colori moda della Primavera/Estate 2022 torna la tinta più impegnativa (e chic) dell’arcobaleno. Non un vero colore, in realtà: il nudo non veste, scopre. Richiama la pelle e la carnalità ed è sensuale nel suo essere indefinito, morbido, evanescente. Sulle passerelle estive abbiamo visto un trionfo di abiti effetto secondo pelle: da Burberry a Tod’s, da Fendi fino a Chloé, la moda vuole sfatare il mito secondo cui il color nudo non dona praticamente a nessuno. Anzi, le sfumature si moltiplicano per includere ogni tipo di carnagione, non solo quelle chiare. Ecco come indossare il color nude seguendo le tendenze viste in passerella.

Premessa: il nudo non è un colore, ma un’intera palette che incontra e abbraccia la carnagione di chi lo indossa. Associare il color carne al rosa è uno stereotipo che la moda vuole superare, proponendo tutte le sfumature della pelle, dalle più chiare alle più scure. Qualunque sia la vostra nuance preferita, le passerelle non hanno dubbi: il modo più chic di indossare il nudo è in versione full color, dalla testa ai piedi, con accessori neri o cuoio.

La palette nude è per definizione neutra, quindi perfetta per smorzare l’intensità di tinte pop e neon: provate la più semplice giacca nude con un top in una tinta fluo o con accessori animalier, per un look audace e raffinato al tempo stesso.

Innocente e malizioso, avvolgente e sensuale: il color nude è sempre stato un tabù nella moda, tornando protagonista solo nelle ultime stagione come simbolo di liberazione del corpo. Ovviamente porta con sé una carica  sensuale: basti pensare alle Kardashian, che ne hanno fatto il loro manifesto e lo indossano anche sulla locandina della nuova stagione. Ma non è l’unico significato di questa tinta: il nude è il nuovo nero, icona assoluta dell’understatement, cioé l’arte di non dare troppo nell’occhio e di non essere mai fuori luogo. Non ci sono dubbi: questa primavera ci metteremo (letteralmente) a nudo!