L’ importanza del colore.

L’uomo vive immerso nel colore in ogni fase della sua esistenza e il colore, come forma di energia, è attivo a tutti i livelli del nostro essere:

  • fisico,
  • mentale,
  • emozionale.

Ogni colore è capace di evocare una risposta specifica ad ognuno di questi livelli. Si può dire che ciò assuma un carattere universale poiché il significato e l’effetto che ogni colore possiede (al di là di differenze culturali, delle influenze geografiche e degli usi convenzionali) è valido più o meno per tutti e questo si può ricollegare all’ inconscio collettivo e ad archetipi che riguardano tutta l’umanità, mentre è risaputo che la mancanza di luce solare induce depressione, agendo la luce direttamente sulla ghiandola pineale/epifisi, che si trova nella profondità del cervello.

Gioia, vitalità, energia, calore, allegria: questi aspetti simbolici dell’arancione ne fanno il colore ideale. Nasce dalla luce del giallo unita alla forza del rosso.

Porta vivacità e forza, è il colore dei sentimenti viscerali e della saggezza dell’istinto, soprattutto, libera da schemi emotivi rigidi, incoraggia l’autostima e spinge verso il gioco e il piacere, rende inoltre socievoli e cordiali.

E’ il colore ideale quando si ha bisogno di ritrovare entusiasmo, quando ci si sente sonnolenti al mattino, libera dalle limitazioni e favorisce la tolleranza. E’ utile per combattere l’eccessiva tendenza a rimandare, per vincere l’insoddisfazione, la paura e il pessimismo.

Questo fanno gli stilisti, i fotografi e i creativi nelle scelte dei colori per le proprie creazioni. Si affidano a loro per completare il concetto che vogliono comunicare, trasmettere.

IM.