La Couture si riscopre a Tel Aviv con una mostra estiva da vedere assolutamente.

Il13 luglio ha inaugurato all’Holon Museum of Design di Tel Aviv una mostra dedicata ai vestiti da sera, di quelli che fanno sognare e che nascono dalle menti geniali dei designer, realizzati da mani sapienti e accorte di abilissimi sarti. L’esposizione si intitola The Ball e porta con sé il desiderio di cucire la moda del passato con quella attuale, in particolare modo facendo leva sulla capacità dei designer contemporanei israeliani nel creare vestiti come vere e proprie opere d’arte.

Tutto questo avviene in modo coinvolgente, proprio perché l’obiettivo della mostra è di far sentire lo spettatore all’interno di un ballo, di un teatro d’opera, di un evento esclusivo per cui quegli abiti sono stati realmente creati.

La mostra è curata dalla storica della moda Yaara Kedar che ha portato a termine un progetto denso di storia e ricerca nato da due anni di lavoro con il team del museo, studiando anche come proporre al pubblico un’esperienza quanto più interattiva possibile. Sono proprio le parole della curatrice a introdurre il percorso espositivo:

“Attualmente, Israele è la patria di centinaia di designer di abiti da sposa e da sera che riscuotono un successo internazionale, e non meno di un quarto dei designer che partecipano alla New York Bridal Fashion Week sono israeliani. Mentre lo stile israeliano è sinonimo di abiti semplici, comodi e quotidiani, l’industria della moda locale ha fatto degli abiti da ballo uno dei suoi prodotti principali. L’impressionante portata dell’industria israeliana degli abiti da sera riflette una sensibilità locale centrata sull’amore, e forse anche un profondo e potente bisogno di celebrazioni e feste, come una fuga dalla vita quotidiana, ponendo grande importanza alla celebrazione del momento”.