La mise en scène di Magliano – La collezione uomo Autunno Inverno 2021

Sfacciato e dissacrante, lo statement di Luca Magliano continua a crescere con un viaggio irriverente tra sartorialità storica maschile e la civiltà contadina.

Un’ambiente rinascimentale, in cui la luce degli affreschi e la luce naturale della location sembrano fondersi, i modelli di Magliano sfoggiano gli abiti della collezione in pose di gruppo con attitude sfrontate e borderline.

Tra le ispirazioni culturali della collezione, riaffiora 1900″ capolavoro di Bernardo Bertolucci, “Le belle bandiere” di Pier Paolo Pasolini e le grandi opere di Cesare Pavese. Gli abiti ricordano il guardaroba dei tempi della guerra di classe e della civiltà contadina: tute ispirate all working class, camicie abbinate a gilet in lana, completi sartoriali del tempo e capi in denim, quasi a sottolineare la resistenza del vestito.

Cromie neutre di grigi, marroni e neri contrapposti agli accenti di rosso intenso e bianco. Uno scenario sfrontato che viene spezzato dalla caduta o la morte di un angelo alato (in underwear) su una maestosa torta che riporta la scritta “Forever Magliano”. 

Una cerimonia funebre imprevista, che utilizza il linguaggio della resistenza al tempo.