La moda entra nel metaverso: Alessandro Michele di Gucci è il primo stilista “virtuale”.

Cappello a tesa larga, pantaloni a zampa di elefante e capelli lunghi: è proprio lo stilista Alessandro Michele ma… in versione avatar. Il direttore creativo di Gucci ha fatto un’apparizione “virtuale” sul red carpet dei British Fashion Awards 2021 per annunciare un premio assolutamente inedito: quello al Metaverse Design.

Tutti i designer nominati sono attivi nei mondi virtuali del videogioco Roblox e la vincitrice, cSapphire, disegna abiti e accessori puramente digitali. Non esattamente un gioco per adolescenti e nerd: sempre più case di moda, Gucci inclusa, stanno puntando sulla digital fashion e ora anche il sistema dei premi la riconosce.

Per capire cosa sia successo ai British Fashion Awards bisogna partire dalla piattaforma Roblox, un videogioco online frequentato da più di 100 milioni di persone, soprattutto adolescenti. Semplificando, si tratta di creare mondi virtuali dove interagire con altri giocatori.

Non solo: all’interno del gioco si possono comprare accessori e abiti personalizzati. Ed è qui che la moda incontra la realtà virtuale: per la prima volta anche il British Fashion Council ha creato un’esperienza immersiva su Roblox, in cui tutti gli appassionati di moda possono sfilare sul red carpet, “partecipare” virtualmente alla serata di gala e acquistare alcuni pezzi digitali creati da Gucci, il cui ricavato andrà in beneficienza. Per farlo però bisogna affrettarsi: l’esperienza resterà disponibile sulla piattaforma fino al prossimo 7 dicembre.

La moda, insomma, si apre al metaverso, che secondo gli esperti offre immense opportunità di guadagno: non esistono filiere produttive né costi di produzione e si può parlare (e vendere) a una fascia di pubblico molto giovane. Per questo il British Fashion Council ha deciso di premiare i designer digitali del metaverso.

I nominati in questa categoria sono tutti attivi nella comunità virtuale di Roblox e sono stati presentati da Alessandro Michele in versione avatar, ma sempre elegantissimo con completo doppiopetto e foulard stampato. La vincitrice, cSapphire, ha solo 19 anni ma ha già collaborato con Gucci: un nome da tenere d’occhio, che potrebbe anticipare la moda del futuro.