MFW, la moda dei ragazzi dello Ied danza con i Kataklò nei luoghi della cultura milanese.

La moda, la musica, l’arte rianimano i luoghi più significativi e suggestivi di Milano. È una video performance girata in sette luoghi della cultura e della condivisione, fermi per la crisi pandemica e ora protagonisti della ripresa, ad ospitare undici collezioni di tesi dell’Istituto europeo di design, realizzate dai migliori diplomandi in Fashion design nell’anno 2020/21.

Nel fashion film dal titolo Póst Ied avant défilé 2021, presentato a Milano Moda Uomo con la direzione creativa di Olivia Spinelli e la regia di Nicola Garzetti, le collezioni degli studenti prendono vita in un dialogo tra moda e danza, un connubio che trova il suo fondamento in un terreno comune, il corpo umano, vettore comunicativo di vita e ripartenza.

L’incontro con la fisicità dei performer di accademia Kataklò (diretti da Giulia Staccioli e Vito Cassano) esalta la dinamicità dei look proposti dai ragazzi, dando forma a quadri narrativi che si dipanano in luoghi come l’Arena civica Gianni Brera, i Bagni misteriosi e il Teatro Franco Parenti, il circolo Arci Bellezza, la scuola DanceHaus Susanna Beltrami, la Piscina Cozzi – Milanosport, la Biblioteca Chiesa Rossa – Sistema Bibliotecario di Milano.

La colonna sonora composta dai sound designer Cosma Castellucci, Mattia Liciotti e Riccardo Santalucia (Alunni Ied Milano), contribuisce a creare le ambientazioni, sottolineando il filo sottile che unisce abito, musica e movimento. «Con il progetto Póst e un evento fisico a Milano Moda Uomo — commenta Olivia Spinelli, coordinatrice e creative director di Ied moda Milano — desideriamo riportare l’attenzione sul valore essenziale della fisicità, dopo tutte le privazioni di affetti, contatti e condivisioni sperimentate in oltre un anno».