Primavera 2021 – Il vestito nero più sexy è quello scollato sulla schiena.

La seduzione è proprio nel vestito nero con le spalle e la schiena scoperti. Davanti caste dive, e sul di dietro trasgressive.

Il backless dress, come si dice in inglese, è realizzato con profondissima scollatura che sfiora i fianchi e scivola fino al lato “b”, spesso in tandem con biancheria a vista, come il tanga che spunta a partire dal 1996 grazie a Tom Ford per Gucci, nel 2018 in occasione del Met Ball con Alexander Wang e l’abito rosa confetto di Hailey Bieber e ora con Givenchy.

La scollatura posteriore però ha due grandi madrine-icone: le prima è Vikki Dougan, la seducente attrice che ha ispirato il personaggio di Jessica Rabbit, la seconda è Mireille Darc.

La celebre compagna di Alain Delon è ancora oggi ricordata per quel magnifico vestito di velluto nero disegnato da Guy LaRoche, indossato nel film Le Grand Blond avec une chaussure noire (1972).

Apparentemente austera, la protagonista svela il suo lato più audace, una schiena completamente nuda grazie a un’ampia scollatura arrotondata che sfiora i glutei mostrando l’arco della silhouette, mentre una sottilissima catena oro sottolinea la vita e affascina ieri come oggi.